Homepage
Chi Siamo Alberghi Catalogo Revenue & Analytic Managment Tutte le nostre offerte
 >>> Campania
 >> Isole Minori d'Italia
 >> Collegamenti marittimi
 >> Viaggio in bus
 >> Viaggio in treno
 >> Viaggio in aereo
 >> Alberghi
 >> Residence
 >> Villaggi
 >> Ville/Appartamenti
 >> Sfoglia il Catalogo
 >> Tour e Minitour
 >> Barca a vela
 >> Top Beauty Farm
 >> Settimana
      del benessere
 >> Ti regaliamo
      una city bike
 >> I grandi appuntamenti
 >> Appunti di viaggio
 >> Offerte Last minute
 >> Viaggi a tema
 >> Escursioni
 >> Foto diario
 >> Meteo
 >> Le guide di Mediter
 >> Ischia Card
 >> Noleggio
 >> Noleggio Barche
 


 
Condizioni Generali - Contratto vendita pacchetti turistici

1. Nozione di pacchetto turistico
2. Fonti legislative
3. Prenotazioni
4. Pagamenti
5. Prezzo
6. Recesso del consumatore
7. Annullamento del pacchetto turistico
8. Modifiche dopo la partenza
9. Sostituzioni
10. Obblighi dei partecipanti
11. Regime di responsabilità
12. Viaggio
13. Limiti del risarcimento
14. Reclami e denunce
15. Assicurazioni - Fondo di garanzia
16. Foro competente


1. Nozione di pacchetto turistico
Ai sensi dell’art. 2 n. 1 decreto legislativo n.111 del 17.03.95 di attuazione della Direttiva
90/314/CEE:
I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze e i circuiti tutto compreso, risultanti
dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od
offerti in vendita ad un prezzo forfettario e di durata superiore alle 24 ore ovvero estendenti
per un periodo di tempo comprendente almeno una notte:
a. trasporto;
b. alloggio;
c. servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio (omissis), che costituiscano parte
significativa del pacchetto turistico.

2. Fonti legislative
Il contratto di cui ai programmi qui pubblicati, aventi ad oggetto l’offerta di un pacchetto
turistico, è regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate
nella documentazione di viaggio consegnata al Consumatore. Detto contratto, sia che abbia
ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, sarà altresì disciplinato dalla
L. 27/12/1977 n. 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al
contratto di Viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23/04/1970, nonché dal sovracitato Decreto
Legislativo 111/95

3. Prenotazioni
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo, se del caso elettronico,
compilata in ogni sua parte e sottoscritta dal cliente. L’accettazione delle prenotazioni si
intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui
l’organizzatore invierà conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente eventualmente
presso l’agenzia di viaggi venditrice.
L’agenzia di viaggio venditrice, in possesso di regolare licenza, rilascerà al consumatore, ai
sensi dell’art. 6 del Decreto Legislativo 111/95, copia del contratto di cui al precedente paragrafo.
Si dà atto che l’agenzia di viaggio venditrice ha nei confronti dell’organizzatore, la
veste giuridica di intermediario ai sensi dell’art. 1.3 CCV oltre che di venditore ex art. 4 Dec.
Legisl. 111/1995, acquisendo diritti e assumendo obblighi esclusivamente quale mandatario
del suo cliente mandante. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei
documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione, saranno fornite
dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a carico del Decr. Legisl.
111/95 in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.

4. Pagamenti
La misura dell’acconto da versare alla conferma della prenotazione, ovvero all’atto della richiesta
impegnativa e la data entro cui prima della partenza dovrà essere effettuato il saldo,
risultano da catalogo, a pagina 162 nei paragrafi “Dopo la prenotazione” e “Il saldo”.
Il mancato ricevimento da parte dell’organizzatore dei pagamenti di cui sopra alle date stabilite
costituisce clausola risolutiva espressa del contratto, tale da determinare la risoluzione
di diritto.

5. Prezzo
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto. Esso potrà essere aumentato
fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in proporzione a variazioni di:

• Costi di trasporto, incluso il costo di carburante;

• Diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali
imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;

• Tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. Per tali variazioni si farà riferimento
al corso dei cambi e ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma
come ivi riportata.

6. Recesso del consumatore
Il consumatore può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:
• Aumento del prezzo di cui al precedente art. 5 in misura eccedente il 10%
• Modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto, oggettivamente configurabili
come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente
considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso, ma prima
della partenza e non accettata dal consumatore.

Nei casi di cui sopra, il consumatore ha alternativamente diritto:

• Ad usufruire di un altro pacchetto turistico di importo equivalente o, se non disponibile,
superiore senza supple mento di prezzo, ovvero di importo inferiore, con restituzione della
differenza di prezzo;

• Alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta.Tale restituzione dovrà essere
effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento della richiesta di rimborso. Il consumatore
dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere),
entro e non oltre due giorni lavorativi, dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento di
modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata
dall’organizzatore si intende accettata. Al consumatore che receda dal contratto prima
della partenza o richieda un cambiamento del pacchetto acquistato per casi diversi da quelli
previsti nei precedenti comma del presente articolo, saranno addebitate indipendentemente
dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 4, 1° comma, oltre alla Quota d’Iscrizione, la penale
nella misura di seguito indicata:

Recesso
Si intende per recesso dal contratto l’annullamento totale del pacchetto o di parte di esso
(annullamento del volo – riduzione della durata del soggiorno), da parte di una o più persone
Condizioni generali
Contratto vendita pacchetti turistici.
del nucleo iniziale di partecipanti.
Notifica del recesso e importo della penale (escluso penalità richieste dalle compagnie aeree,
ferroviarie e di navigazione):

• fino a 22 gg prima della data di partenza –10%
• da 21 a 18 gg. – 30%
• da 17 gg a 10 gg. – 50%
• da 9 gg. a 7 gg. – 70%
• da 6 gg. – 100%

é comunque sempre dovuta la quota d’iscrizione più un forfait di apertura pratica pari ad
u 35,00 per persona.

Cambiamento
Per cambiamento si intende la richiesta del consumatore di cambiare in tutto o in parte i
termini del pacchetto acquistato, con preciso riferimento a data di partenza – luogo di soggiorno
– città di partenza e ritorno del volo.

Le penali per i cambiamenti saranno così calcolate:

Notifica del cambiamento e importo della penale:

• fino a 22 gg prima della data di partenza –10%
• da 21 a 18 gg. – 30%
• da 17 gg a 10 gg. – 50%
• da 9 gg. a 7 gg. – 70%
• da 6 gg. – 100%

é comunque sempre dovuta la quota d’iscrizione più un forfait di apertura pratica pari ad
u 35,00 per persona.

Nessun rimborso spetta a chi non si presenterà alla partenza del viaggio, a chi rinuncerà al
viaggio o soggiorno iniziato o utilizzerà parzialmente il viaggio perduto.
Saranno ritenute valide soltanto le comunicazioni di rinuncia o cambiamento fatte per raccomandata
r.r. Il timbro postale farà fede per i termini. Eventuali rimborsi saranno effettuati nei
tempi più brevi a mezzo assegno circolare soltanto a nome dell’intestatario della prenotazione.

7. Annullamento del pacchetto turistico
Nell’ipotesi in cui prima della partenza l’organizzatore comunichi la propria impossibilità di
fornire i servizi oggetto del pacchetto turistico, il consumatore potrà esercitare alternativamente
i diritti di cui al 2° comma del precedente art. 6 con le modalità di cui al successivo 3°
comma, sempre che l’annullamento non dipenda dal fatto a lui imputabile. Il consumatore
può esercitare i diritti sopra previsti anche quando l’annullamento dipenda dal mancato raggiungimento
del numero minimo di partecipanti previsto nel catalogo.

8. Modifiche dopo la partenza
L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi
ragione, tranne un fatto proprio del contraente, una parte essenziale dei servizi contemplati
in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del
contraente e, qualora le prestazioni fornire siano di valore inferiore rispetto a quelle previste,
risarcirlo in misura pari a tale differenza. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa,
ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal consumatore
per serie e giustificate ragioni, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo un mezzo
di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al
diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti
e lo risarcirà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle
prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

9. Sostituzioni
Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che: a. l’organizzatore ne
sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza,
ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario;
b. Il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere
alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata preventivamente. Il cliente rinunciatario
dovrà in ogni caso corrispondere la Quota d’Iscrizione. Sarà inoltre solidamente responsabile
con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui alla
lettera b) del presente articolo.

10. Obblighi dei partecipanti
I partecipanti dovranno essere muniti dei certificati, over richiesti, per effettuare le cure termali.
Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza
a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti e alle
disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico.
I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire
a causa della loro inadempienza alle sovraesaminate obbligazioni.
Il consumatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi
in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei
terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al
diritto di surrogazione. Il consumatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto
della prenotazione, quei particolari desideri che potranno eventualmente formare oggetto
di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.

11. Regime di responsabilità
L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore a motivo dell’inadempimento totale
o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate
da lui personalmente che da terzi fornitori di servizi, a meno che provi che l’evento è derivato
da fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo
nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da quello estraneo alla fornitura delle prestazioni
previste in contratto o da caso fortuito, da forza maggiore ovvero da circostanze
che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. Il venditore, presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del
pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzazione
del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di
intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle leggi o convenzioni
sopra citate.

12. Viaggio
Il viaggio e la sua durata sono sempre inclusi nel periodo totale del soggiorno. Le nostre tariffe
sono forfettarie e prevedono un ampio numero di prestazioni. Può avvenire per motivi diversi
ed accidentali (un arrivo a fine di giornata e una partenza ad inizio mattinata nata a causa
degli orari imposti dai vettori, ritardo degli stessi, scioperi, particolari condizioni climatiche,
traffico aereo intenso, norme di sicurezza o qualsiasi altro caso fortuito che il consumatore
possa avere, sia in meno che in più, alcune delle prestazioni previste dal forfait. In ogni caso
non è previsto alcun conguaglio del forfait (né a credito né a debito).

13. Limiti del risarcimento
Il risarcimento dovuto dall’organizzatore non può in ogni caso essere superiore alle indennità
risarcitorie previste dalle convenzioni internazionali in riferimento alle prestazioni il cui
inadempimento ne ha determinato la responsabilità sia a titolo contrattuale che extracontrattuale:
e precisamente la Convenzione di Varsavia del 1929 sul trasporto aereo internazionale
nel testo modificato all’Aja nel 1955; la Convenzione di Berna (Civ) sul trasporto ferroviario,
la Convenzione di Parigi del 1962 sulla responsabilità degli albergatori, nel testo di cui agli art
1783 e seguente C.C.; la Convenzione di Bruxelles del 1970 (CCV) sulla responsabilità dell’
organizatore. In ogni caso il limite risarcitorio per danni diversi da quelli alla persona non può
superare l’importo di “5.000 Franchi oro germinal per qualsiasi altro danno” previste dall’ art.
13 n° CCV. Qualora il testo originario delle predette convenzioni abbia a subire emendamenti,
o nuove convenzioni internazionali concernenti le prestazioni oggetto del pacchetto turistico
entrassero in vigore, si applicheranno i limiti risarcitori previsti dalle fonti di diritto uniforme
vigenti al momento del verificarsi dell’evento dannoso. Dal 17 ottobre del 1998 i soli vettori
comunitari sono illimitatamente responsabili per danni da morte, ferite e lesioni al passeggero
ai sensi del regolamento CE n°2027/97, che stabilisce anche la responsabilità oggettiva ( ossia
senza colpa ) dei vettori per danni fino all’ammontare di 100.000 diritti speciali di prelievo,
equivalenti a e 121.983,00 (al 30/06/1998). La responsabilità del Tour Operator nei confronti
del passeggero resta disciplinata dal D.lgs. 111/95.

14. Reclami e denunce Il consumatore, ai sensi dell’ art.19 n.2 D. Lgs.111/95, deve denunciare per iscritto, sotto
forma di reclamo, all’organizzatore le difformità ed i vizi del pacchetto turistico, nonchè le
inadempienze nella sua organizzazione o realizzazione, all’atto stesso del loro verificarsi al
fine di consentire all’organizzatore di porvi tempestivo ed efficace rimedio. Il consumatore
può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento,
all’organizzatore o al venditore entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro
presso la località di partenza. Qualora i reclami siano presentati nel luogo di esecuzione delle
prestazioni turistiche, l’organizzatore deve presentare al consumatore l’assistenza richiesta al
fine di ricercare una pronta ed equa soluzione. Analogamente dovrà provvedere l’organizzatore,
anche nel caso di reclamo presentato al termine dei servizi, garantendo in ogni caso una
sollecita risposta alle richieste del consumatore.

15. Assicurazioni - Fondo di garanzia
Mediter® è coperta dalla polizza assicurativa n° 4118610-S con la compagnia Navale Assicurazione
S.p.A. per la responsabilità civile verso terzi di cui agli artt. 15 e 16 del D. Legisl.111
del 17/3/95. Se non espressamente comprese nel prezzo, all’atto della prenotazione è possibile
stipulare speciali polizze assicurative facoltative per le spese derivanti dall’annullamento
del pacchetto, infortuni, rientro e bagagli. Ai sensi dell’art. 21 D. Legisl. 17/3/95 è prevista
l’istituzione di un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

16. Foro competente
Per qualsiasi controversia sarà esclusivamente competente il Foro di Napoli.

Assicurazione Inclusa nella quota d’iscrizione.

Assicurazione
Inclusa nella quota d’iscrizione.
Assistenza

• Consulenza medica
• Invio di medicinali in caso di urgenza
• Rientro sanitario
• Rientro salma con limite fino a a 2582,28
• Rientro con un familiare assicurato
• Rientro degli altri assicurati
• Viaggio di un familiare/Accompagnamento dei minori
• Rimborso spese di prima necessità a seguito di infortunio o malattia improvvisa
• Rientro del viaggiatore convalescente
• Rientro anticipato a seguito decesso di un familiare
• Assistenza legale

Spese mediche
La seguente garanzia è prevista direttamente da UGF Assicurazioni SpA che provvederà con
pagamento diretto, previa autorizzazione della centrale operativa, oppure rimborserà le spese
incontrate (per i ricoveri nel limite di costi negli ospedali pubblici) alla presentazione dei documenti.
Per spese superiori a a 1032,91 dovrà essere comunque ottenuta l’autorizzazione
preventiva della Centrale Operativa.

Centrale Operativa
La garanzia vale solo per le spese di prestazione sanitaria e di trasporto del paziente alla
struttura sanitaria più vicina, la cui necessità sorga durante il viaggio e che risultino indispensabili
e non rimandabili al rientro nel luogo di residenza, con il limite di a 258,23 deducendo all’importo risarcibile la franchigia di a 40,00 per evento.

Garanzia bagaglio
• Rimborso spese di prima necessità a seguito di mancata consegna di bagaglio
• Rimborso per perdite conseguenti a furto, rapina, scippo,incendio del bagaglio fino a
limite di a 361,52 con una franchigia di a 36,15.
• Rimborso spese per rifacimento di documenti personali(carta d’identità, patente di
guida,passaporto) in caso di furto, rapina, scippo. La garanzia non compre oggetti di valore
quali: gioielli preziosi, orologi, pellicce, apparecchiature fotografiche, foto-ottiche, elettroniche
e similari quando sono inclusi nel bagaglio consegnato ai vettori di trasporto.
• In caso di ritardata (non inferiore alle 12 ore) o mancata riconsegna del bagaglio da parte
del vettore, la UGF Assicurazione S.p.A. rimborserà entro la somma assicurata di a 103,29
e le spese sostenute e documentate per gli acquisti di prima necessità effettuati prima del
termine del viaggio.

Garanzia annullamento viaggio
La garanzia copre le penali di annullamento o di modifica del soggiorno organizzato dalla
Mediter®, addebitate entro la percentuale massima prevista dalle condizioni di partecipazioni
al viaggio e, comunque, entro gli importi assicurati di:

• a 516,46 per pratica con una franchigia del 10% e di minimo a 51,64.

La garanzia decorre dalla data di iscrizione al soggiorno, dura fino a 48 ore lavorative prima
dell’inizio del soggiorno stesso, ed è operante esclusivamente se il viaggiatore è impossibilitato
a partecipare al soggiorno per uno dei seguenti motivi imprevedibili al momento dell’inizio della
copertura:

a) Malattia, infortunio o decesso dell’Assicurato o del compagno di viaggio, purché assicurato
e iscritto contemporaneamente e con il quale doveva partecipare al soggiorno, del loro
coniuge o convivente, di figli, fratelli, sorelle, genitori, suoceri, generi, nuore. A questi effetti
in caso di iscrizione contemporanea di un gruppo precostituito di partecipanti, la definizione
“compagni di viaggio” può riferirsi ad una sola persona. Sono comprese le malattie preesistenti
non aventi carattere di cronicità, le cui recidive o riacutizzazioni si manifestano dopo la
data di iscrizione al soggiorno. Sono altresì comprese le patologie della gravidanza, purché
insorte successivamente alla data di prenotazione del soggiorno.
b) Malattia, infortunio o decesso del Socio/Contitolare della Ditta dell’Assicurato.
c) Danni materiali a seguito di incendio o calamità naturali che colpiscono i beni dell’Assicurato
e impongono la sua presenza.
d) Impossibilità di raggiungere il luogo di partenza a seguito di calamità naturali.
e) Citazioni in tribunale quale testimone o convocazione a giudice popolare pervenute dopo
l’iscrizione al viaggio. L’assicurazione non copre gli annullamenti derivanti da malattie croniche,
neuropsichiatriche, nervose e mentali.
E’ possibile stipulare un’ulteriore assicurazione annullamento che garantisce la copertura di
un importo maggiore o dell’importo totale del prezzo del soggiorno (pag. 163).
Sono sempre escluse dall’assicurazione annullamento le quote di iscrizione, le quote di apertura
pratica, la franchigia, i voli, i treni e le compagnie di navigazione.


Obblighi dell’assicurato in caso di sinistro o annullamento viaggio e richieste di rimborso
(spese mediche, assistenza e bagaglio)
In caso di sinistro l’assicurato o chi per lui è obbligato:

1) Ad inviare immediata comunicazione a mezzo fax o raccomandata a/r a Mediter®, anche
tramite la propria agenzia di viaggi;
2) A fare denuncia ai numeri sotto specificati a seconda del sinistro, entro 5 giorni dalla data dell’evento.
In caso di annullamento del viaggio è necessario avvertire immediatamente l’agenzia presso
la quale il cliente si è iscritto al viaggio. Se l’annullamento è dovuto ad uno dei motivi previsti
dalla copertura assicurativa, il cliente dovrà informare per iscritto la UGF Assicurazioni Spa
entro 5 giorni dal verificarsi dell’evento che ha causato la rinuncia al seguente indirizzo o
numero di fax:

UGF Assicurazioni Spa - Divisione Navale - Ufficio Sinistri Annullamento via della Unione Europea,
3/B - 20097 San Donato Milanese (MI): tel. 051.2817017 - fax 051.7096551

Richiesta assistenza
L’assistenza è operativa 24 ore e si ottiene telefonando al numero di Milano: tel. 051.2817017

Il viaggiatore dovrà segnalare alla Centrale Operativa il proprio numero e lettera di serie della
tessera, quindi comunicare il luogo dove si trova ed il proprio recapito telefonico.

Richiesta rimborso spese mediche
Per ottenere il rimborso delle spese mediche sostenute dal viaggiatore una raccomandata
dovrà essere inviata entro e non oltre 5 gg dal verificarsi dell’evento a:

UGF Assicurazioni S.p.A. Ufficio Sinistri Spese Mediche C.P. 78 - 20097 San Donato Milanese (MI):
e-mail: navalesos@ugfassicurazioni.it

Richiesta rimborso spese bagaglio
Per ottenere in caso di danni o perdite al bagaglio, il viaggiatore dovrà inviare una raccomandata
dovrà essere inviata entro e non oltre 5 gg dal verificarsi dell’evento a:

UGF Assicurazioni S.p.A. Ufficio Sinistri Bagaglio C.P. 78 - 20097 San Donato Milanese (MI)

I testi delle garanzie riportate in questo catalogo sono puramente indicativi. Per tutti i dettagli
relativi alle coperture si rimanda al libretto “Navale S.O.S. Soccorso Ovunque Siate” che sarà
inviato assieme ai documenti di viaggio.